Certificato debiti tributari

[Interessante]

  Recensione di Roberto Castegnaro     Pubblicata il 29/09/2019

Autore: Testo di Legge Circ. Risoluzione Fonte: Agenzia Entrate del 29/09/2019

certificazione


Classificazione:

img_report

La certificazione dei debiti tributari è prevista dall’art. 364 del decreto legislativo n. 14/2019 (Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza).


Il contribuente può richiedere all’Agenzia delle Entrate il certificato sull'esistenza di debiti tributari risultanti da atti, da contestazioni in corso e da quelle già definite per le quali i debiti non sono stati soddisfatti.

L’istanza per il rilascio del certificato, deve essere presentata all'ufficio competente in base al domicilio fiscale del soggetto di imposta tramite l’apposito modello - pdf.

Se la richiesta è presentata dal debitore è dovuta l’imposta di bollo e anche i relativi certificati sono soggetti all'imposta di bollo e ai tributi speciali. Il debitore può richiedere il certificato personalmente o tramite soggetto delegato.

In quest’ultimo caso il soggetto delegato deve essere munito di formale delega da consegnare unitamente alla richiesta del certificato.

Il modello compilato e sottoscritto  può essere presentato all’ufficio dell’Agenzia delle Entrate competente

  • mediante consegna diretta. In questo caso l’ufficio rilascia la relativa ricevuta
  • mediante raccomandata con avviso di ricevimento allegando una fotocopia del documento di identità del soggetto che firma il modello
  • mediante posta elettronica certificata specificando nell’oggetto “Richiesta Certificato unico debiti tributari (Art. 364 D.lgs. n. 14/2019)”. Il modello deve essere sottoscritto con firma digitale; nel caso sia sottoscritto con firma autografa, deve essere allegata una fotocopia del documento di identità del soggetto che firma il modello. Elenco indirizzi PEC degli uffici dell'Agenzia delle Entrate

Il Certificato unico debiti tributari è rilasciato entro 30 giorni dalla data in cui la relativa richiesta è pervenuta all’ufficio competente.

 

Su richiesta dei debitori o del tribunale, gli uffici rilasciano un certificato unico sull’esistenza di debiti risultanti dai rispettivi atti, dalle contestazioni in corso o da quelle già definite per le quali i debiti non sono stati soddisfatti.


Per richiedere la certificazione in materia di imposte dirette, Iva e altre imposte indirette, come risultanti dall’interrogazione al sistema informativo dell’anagrafe tributaria, l’Agenzia delle entrate ha predisposto il modello “Certificato unico debiti tributari” e il fac-simile da utilizzare per la richiesta del certificato stesso. (vedi provvedimento del 27 giugno 2019).


Entrambi i modelli, disponibili in formato elettronico sul sito dell’Agenzia, sono utilizzabili ai fini delle procedure disciplinate dal citato decreto legislativo n. 14/2019.


Indietro